un'Associazione di Cittadini che vogliono promuovere e produrre nel Territorio le Energie Rinnovabili. —> Partecipa anche tu agli eventi e prenotando le quote che vuoi dal link sotto ↓↓↓↓↓

F.A.Q.

Frequently Asked Questions, o “Domande poste frequentemente”

Di seguito elenchiamo alcune delle domande più frequenti che ci vengono poste:

Cos’é Comunità Energetica ?

Vai alla pagina relativa.

Come faccio ad avere più informazioni ?

Se hai già letto questa pagina fino in fondo e non hai trovato risposte alle tue domanda, puoi scriverci a questa email, verrai contattato al più presto e ti faremo avere un numero di telefono e se vorrai potrai chiamarci o farti chiamare.

(Se cerchi le FAQ del progetto Fantini vai qui)

Perché dovrei investire in questo progetto invece di tenere i soldi in Banca o in Titoli, obbligazioni, etc… ?

  • Stai investendo  su un progetto che ha una ricaduta immediata e di valore sul territorio;
  • migliori il comfort ambientale per gli alunni e gli insegnanti risolvendo situazioni di temperature eccessive in alcune aule;
  • contribuisci attraverso il risparmio energetico a una maggior tutela dell’ambiente grazie alla riduzione dei consumi di combustibile e, quindi, anche di emissioni nocive;
  • concorri a ridurre le spese dell’Amministrazione che avrà quindi più risorse per altri progetti in ambito scolastico o di servizi alla persona;
  • rientri del tuo investimento attraverso buoni da spendere in cartoleria di un valore maggiore di quello che hai speso;
  • dimostri che i cittadini e la collettività possono lavorare insieme in modo virtuoso.

Investire in questo progetto ha anche un significato simbolico: è un modo per prendersi cura attivamente delle scuole del territorio, del futuro dei bambini e del nostro ambiente, per sentirsi parte di una comunità.

Perche il Comune non monta  le valvole termostatiche a sue spese ?

per le recenti norme energetiche in tutte le abitazioni e strutture bisognerà montare questo tipo di valvole, ma per le scuole non è ancora obbligatorio, inoltre il Comune se dovesse modificare tutti gli impianti di tutte le scuole avrebbe delle spese molto alte, per cui per essere sicuri che venga fatto al più presto e per le ragioni spiegate al punto precedente, l’Associazione si è offerta di fare da tramite con i Genitori.

Come fa un Associazione a ripagare i genitori ?

La forma associazione non pregiudica di potere svolgere una attività commerciale, che non si possano distribuire utili non è vero:  semplicemente, vengono tassati ai fini ires e irap,
Infatti si possono raccogliere fondi:
Lo statuto lo prevede:
“l’elemento distintivo degli enti non commerciali è costituito
dal fatto di non avere quale oggetto esclusivo o principale
lo svolgimento di un’attività di natura commerciale.”

“l’oggetto esclusivo o principale dell’attività è determinato
in base alla legge, all’atto costitutivo o allo statuto (…)”
cit. dalle istruzioni allal dichiarazione dei redditi degli enti non
commerciali ed equiparati:
“se l’associazione svolge un’attività commerciale, tratterà i
redditi revenienti come previsto dalla legge”.

Quindi per poter ridare indietro tutta la cifra ai genitori/investitori si è deciso di effettuare una convenzione con la Cartoleria “Quadrifoglio ???“, in modo che oltre a non essere tassati i vostri soldi prenderanno più valore (ad esempio nel caso di 1 quota di 50 Euro invece di ridare 10 Euro all’anno, verrà dato un buono del valore di 12 Euro/anno).

L’Associazione distribuirà i buoni, una volta ricevuti i soldi dal Comune attraverso l’apposita Assemblea annuale.

Una volta che ho prenotato le mie quote cosa succede ?

Si attenderà fino a fine luglio 2016, a quel punto se verrà raggiunta la cifra totale di 8500 Euro ti comunicheremo come e dove versare i soldi delle quote e così si procederà con i lavori, altrimenti o verrà chiesto anche agli altri soci se sono interessati a partecipare, indipendentemente dalla presenza o meno di un figlio alle Scuole Pezzani, oppure si annullerà il progetto.

Posso prenotare una o più quote insieme ad altri genitori ?

Come è possibile vedere dal form di preadesione (che ricordiamo non è vincolante), è possibile prenotare 1 o 2 o 3 o 4 quote per persona, volendo ci si può mettere insieme dando un referente e infatti abbiamo previsto la possibilità di preaderire per una classe intera con un minimo di 12 quote. Noi chiediamo che se si fa in gruppo, si faccia quella della classe in modo che si possa raggiungere il risultato, infatti per arrivare alla cifra servono 170 quote e quindi circa una quota ogni 2 bambini della scuola.

Esempi

  • Come funziona se voglio prendere una quota per il mio bambino ? Prendendo 1 quota si spendono 50Euro+5Euro di iscrizione, da cui deriveranno buoni del valore di 12Euro per ognuno dei 5 anni (=60Euro).
  • Sono un genitore con 2 bambini nella Scuola: puoi prenotare 2 quote spendendo 100Euro+5Euro di iscrizione, da cui deriveranno buoni del valore di 24Euro per ognuno dei 5 anni (=120 Euro).
  • Vogliamo fare un acquisto per tutta la classe ma ci sembra molto costoso: con 12 quote si spendono 600Euro + 25Euro di iscrizione = 625 Euro, che per una classe composta da 25 bambini diventano soltanto 25 Euro a genitore (quota associativa compresa), genitore a cui verranno dati 5 buoni del valore di 5,76 Euro l’uno.

Come faccio a essere sicuro che il comune mi verserà la quota che mi spetta per i prossimi 5 anni ?

Il comune oltre a fare da garante in questa iniziativa, sottoscriverà con l’Associazione (e quindi tutti i genitori soci) una convenzione quinquennale in cui oltre a ricevere gratuitamente l’intera installazione delle valvole termostatiche si impegnerà a girare parte dei proventi del risparmio ottenuto per tutta la durata prevista (5 anni) a Comunità Energetica la quale provvederà a sua volta a ripartirlo proporzionalmente alle quote presso i propri genitori associati che hanno partecipato.

E se il bambino è già in 4a o 5a, come farò tra 5 anni ?

Le Assemblee di Comunità Energetica sono pubbliche e sarà sempre possibile parteciparvi se Soci ovviamente (cosa che garantisce la quota unatantum di 5€ o 25€ se per classe), i buoni potranno essere usati anche per materiale (libri, cancelleria, etc..) anche durante le scuole secondarie.

Una volta realizzato l’impianto e ceduto al Comune, come viene garantita la regolare manutenzione e/o la celere riparazione in caso di guasto e/o rottura di elementi? A carico di chi tali operazioni? Chi controlla?

La convenzione stipulata con il Comune non modificherà quelle che sono le normali procedure di controllo, riparazione, manutenzione ordinaria e straordinaria sull’impianto in oggetto a carico del Comune.

Per appoggiare l’iniziativa senza fare parte dell’associazione non sarebbe meglio e più trasparente per tutti predisporre un semplice contrattino da firmare?

Per appoggiare l’iniziativa c’è l’obbligo di iscriversi all’Associazione con una quota di 5 Euro (per Genitore socio o 25 per Classe) come comunicato a chi ha già iniziato ad appoggiare il progetto, l’iscrizione all’Associazione e quindi l’approvazione dello Statuto è come fosse un contratto vincolante tra socio ed associazione, rispetto al Comune invece verrà fatta una convenzione tra Associazione e Comune in pieno rispetto dello Statuto.

 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: