un'Associazione di Cittadini che vogliono promuovere e produrre nel Territorio le Energie Rinnovabili. —> Partecipa anche tu agli eventi e prenotando le quote che vuoi dal link sotto ↓↓↓↓↓

Ciao a tutti, dopo l’incontro con l’amministrazione della settimana scorsa, c’eravamo lasciati con l’impegno di approfondire prima della pausa estiva le problematiche fiscali e societarie, per sviluppare tali problematiche l’incontro è fissato per Mercoledì 23 giugno presso la sala parrocchiale del Farneto. Si è reso disponibile ad analizzare la situazione e a relazionare in merito il dottor Alberto Savigni commercialista nostro “associato”. Siccome è l’ultimo incontro prima delle vacanze sarebbe importante esserci grazie
Alberto Piras

Annunci

Commenti su: "Prossimo incontro mercoledì 23 giugno ore 21 parrocchia Farneto" (1)

  1. Paolo Spunta ha detto:

    Provo a scrivere alcune piccole note che mi ero segnato il 23/6 (oggi è il 12/7/2010…): non sarebbe male se qualcun altro degli 8 presenti all’incontro potesse integrarle, o qualcuno che aveva partecipato all’incontro in comune (io non c’ero).

    1) Abbiamo ricevuto l’OK dal comune (nell’incontro con l’amministrazione). Speravamo in un fattivo supporto, ma dovremo fare da soli e riproporci al comune dopo aver individuato la forma giuridica al nostro gruppo.
    2) Dopo inizieremo la fase di pre-raccolta delle quote (o raccolta delle indicazioni di quanto ognuno vorrebbe versare). Per pubblicizzare il progetto sul territorio comunale, potremo valutare la disponibilità del comune.
    3) Abbiamo parlato della possibilità di creare una associazione (con/senza fini di lucro…). Il tema è ancora aperto. Dovremo indagare meglio. eventualmente coordinarci con Castelmaggiore.
    4) Abbiamo parlato del fatto che per questo progetto NON vorremmo accedere ad un finanziamento bancario.
    5) Abbiamo fatto anche 2 chiacchiere sull’impianto fotovoltaico a livello tecnico, soprattutto per per far capire meglio anche alle 2 persone che non avevano partecipato agli incontri precedenti.

    Per quanto riguarda il gruppo dovremo lavorarci sopra e definire uno statuto (o qualcosa di simile) in modo da chiarire chi siamo e cosa vogliamo fare:
    a) finalità del “consorzio” (ambientale ed economico);
    b) come è previsto il ritorno economico dell’investimento;
    c) definire l’impegno del singolo investitore:
    c1) quota minima e massima versabili: avevamo ipotizzato delle cifre orientative: 250 euro (minimo non troppo altro per non escludere chi ha la sensibilità ecologica ma non ha possibilità economiche e/o non vuole rischiare) / 10000 euro (massimo non troppo elevato perchè l’obiettivo del gruppo sarebbe anche sul piano sociale della condivisione…);
    c2) tempo minimo di permanenza nel “consorzio” e possibilità di recesso;
    c3) possibilità di rivendere le quote (senza dover rinunciare al capitale versato)…

    Ciao Paolo Spunta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: